In occasione della Giornata Nazionale degli Alberi, Delmet annuncia la partnership con 3Bee, la climate tech company leader nella tutela della biodiversità tramite la tecnologia. L’obiettivo è impegnarsi concretamente nella rigenerazione della biodiversità, attraverso un progetto misurabile che contribuirà alla realizzazione del più grande progetto di studio e ricerca su api, insetti impollinatori e biodiversità.

Delmet si è affiancata a un partner scientifico come 3Bee per dare vita alla propria Oasi della Biodiversità costituita da un bosco nettarifero di 80 piante, che nutriranno ogni anno centinaia di migliaia di insetti impollinatori, produrranno 47 kg di nettare e assorbiranno 1907 kg di CO2. Non si tratta di piante qualsiasi, ma di piante da nettare messe a dimora in Emilia Romagna, in un territorio che sta subendo particolarmente il cambiamento climatico, in particolare con le recenti alluvioni. Pertanto, per combattere questo fenomeno e agire in maniera concreta, è fondamentale creare oasi di piante e nettare in queste zone. Tutti gli alberi Delmet sono curati dai grower 3Bee, esperti nella protezione e premura delle specie.

Ma quali sono i benefici degli alberi nettariferi? Innanzitutto, garantiscono nutrimento agli insetti impollinatori e contribuiscono alla rigenerazione degli habitat naturali in Italia, contrastando la perdita causata dall'espansione delle coltivazioni intensive e dall'urbanizzazione. Inoltre, favoriscono il miglioramento della struttura e della composizione del suolo e creano nuovi rifugi e siti di alimentazione per la fauna selvatica, in particolare per gli impollinatori selvatici. Gli alberi nettariferi contribuiscono anche alla riduzione del cosiddetto fenomeno "isole di calore", che determina un microclima più caldo all'interno delle aree urbane cittadine, rispetto alle circostanti zone periferiche e rurali. Infine, migliorano la qualità dell'aria grazie all'assorbimento di CO2.

Gli alberi nettariferi dell’Oasi di Delmet contribuiranno dunque all'aumento della biodiversità locale e al rafforzamento della resilienza degli ecosistemi, offrendo numerosi vantaggi sia per l'ambiente che per la comunità. Chiunque può contribuire a popolare l’Oasi di Delmet attraverso la messa a dimora di nuovi alberi nettariferi. Inoltre, sulla pagina web dell’Oasi è possibile consultare la mappa e monitorare i risultati d’impatto ambientale ottenuti grazie al progetto, che rappresenta un passo importante nel nostro percorso di sostenibilità aziendale. Con la creazione della nostra Oasi della Biodiversità vogliamo impegnarci in maniera concreta non solo nella sua tutela, ma anche nella sensibilizzazione di collaboratori, clienti e stakeholder su questo importante tema che merita sempre più attenzione.

Previous Post3 errori da evitare nella pulizia dei tuoi impianti in acciaio inox
Next PostNomenclatura acciai AISI: cosa significa e quali sono le differenze?